Menu Filter

Miniera Komsomolets Come le attività di estrazione hanno cambiato il paesaggio di Gorlivka

Miniera Komsomolets

Gorlivka, Ukraine


  • SPACE TYPE: Mine

  • PRESERVATION STATUS: Abandoned

Tags: industrial, Totally Lost 2015, Ukraine

Il bacino minerario del Donbass, una vasta regione dell’Ucraina orientale fortemente urbanizzata e industrializzata, copriva nella prima parte del secolo scorso il 50-70% del fabbisogno di carbone dell’intera Unione Sovietica.

Dopo la caduta dell’URSS  più della metà delle miniere sono state chiuse. Ciò nonostante, le miniere (attive o dismesse) insieme alle conseguenze sul paesaggio e sull’ambiente della prolungata attività estrattiva, condizionano ancora pesantemente la vita della regione. Come ha detto il fotografo Ucraino Alexander Chekmenev “le miniere avvolgono tutta la vita sopra di esse, come una sorta di cielo ribaltato”.

Le fotografie della miniera di carbone Komsomolets/ Rumyantsevo, qui riportate, sono estratte da un lavoro più esteso che documenta la radicale trasformazione del paesaggio nella cittadina di Gorlivka. Su un terreno originariamente pianeggiante, i “Terrikon”, le collinette formate dal materiale di risulta degli scavi, sono ormai parte integrante del paesaggio.

Le immagini della miniera Komsomolets/ Rumyantsevo sono inoltre l’esempio di un singolare tipo di archeologia industriale. In queste e in molte altre miniere dismesse da tempo si recano ogni giorno al lavoro alcune persone per svolgere un’unica funzione, il pompaggio all’esterno dell’acqua sotterranea che, risalendo spontaneamente, rischierebbe di allagare i dintorni e le altre miniere ancora produttive, interconnesse da una fitta rete di cunicoli.

Dal 2014 tutta la zona è ricaduta sotto l’autoproclamata “Repubblica Popolare di Donetsk”, oggetto del trattato di Minsk.

Da questa “terra di nessuno”, senza alcun riconoscimento internazionale, oltre il 50% della popolazione si è allontanata. Più volte è stato denunciato il rischio di una catastrofe ambientale per la scarsa attenzione che il nuovo regime “separatista” dedica alla sicurezza delle miniere e dell’area in generale.

www.gianmatteocirillo.com

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrShare
CONTRIBUTOR: Gianmatteo Cirillo