Menu Filter

Palioderma sulfur mine in Milos Una cava di zolfo nata verso la metà del ‘800

Palioderma sulfur mine in Milos

Milos

Tags: Greece, Totally Lost 2013

La cava di Paliorema sorgeva sulla spiaggia alla foce del fiume omonimo, sull’isola di Milos (Grecia). Era una cava di zolfo nata verso la metà del ‘800, particolarmente attiva durante la Seconda Guerra Mondiale per volontà del regime tedesco.

I minatori vivevano in loco svolgendo turni settimanali, percorrendo a piedi le colline per far ritorno a casa. Le condizioni di vita sicuramente non erano delle migliori …

Fu chiusa intorno al 1950, per via della concorrenza americana nell’estrazione dello zolfo.

Venduta a privato nel 2001.

Esistono numerosi progetti ed iniziative di recupero dell’intera area da destinarsi a museo di archeologia industriale all’aperto.

Per contro, le attuali condizioni economiche della Grecia non hanno favorito la realizzazione dei progetti ed attualmente la cava giace abbandonata.

Le fotografie sono state scattate nel 2009.

Ho scoperto il luogo quasi per caso, dato che l’itinerario è indicato sulle guide, ma è alquanto impervio da raggiungere (a piedi).

Lo scenario è suggestivo, per colori, ambientazione e profumi.

Dell’originaria struttura poco resta di intatto. Agenti atmosferici e corrosione (zolfo combinato con ossigeno e acqua) hanno lavorato parecchio, anche se giacciono tuttora parecchi reperti, compresi i macchinari.

Si colloca in modo alternativo al tradizionale turismo balneare delle isole greche e l’esperienza di campeggiare per una giornata intera sulla spiaggia, merita sia per l’importanza storica, sia per l’emozione di immegersi nelle acque marine che ancora oggi odorano di zolfo e colorano di tonalità giallastre.

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrShare