Menu Filter

Seaplane hangar During the inauguration, parts of a structure hosting the viewers collapsed

Seaplane hangar

Ticino sforza 51, Pavia

Tags: infrastructures, Italy, Totally Lost 2013

On April 1st 1929 Benito Mussolini inaugurated the Pavia seaplane base, in a part of the city almost forgotten nowadays. This building was meant to be a filling station for the seaplane traveling on the Torino – Venice – Trieste route.

According to some rumors, the inauguration was quite embarrassing, as many people were injured when parts of a structure hosting the viewers collapsed. This was not the best start for the building, that was abandoned and forgotten after the war. Some projects for the refurbishment of the building were presented, but none of them was realized. As of today, the building is slowly collapsing on the Ticino river.

Il primo aprile del 1929 Benito Mussolini inaugura un angolo di Pavia ormai dimenticato, l’idroscalo di Pavia. Questa struttura doveva rappresentare un’area di rifornimento per gli idrovolanti che avrebbero percorso la tratta Torino – Venezia – Trieste.

Secondo voci indiscrete, l’inaugurazione dell’edificio fu piuttosto imbarazzante, poichè si dice che crollarono pezzi di una struttura che ospitava coloro che stavano assistendo all’evento, provocando parecchi feriti. Diciamo che non fu proprio un ottimo inizio per l’edifcio, che dopo la guerra venne abbandonato e totalmente dimenticato. Furono proposti vari progetti per rivalutare l’edificio con vista fiume, ma nessuno di questi venne mai realizzato. Ad oggi perde pezzi e si staglia piuttosto precariamente sul Ticino. Dalla strada è ancora possibile vedere la targhetta di quello che fu il suo numero civico sul Lungo Ticino Sforza, il 51.

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrShare